Patologie trattate

Patologie trattate

Patologie che traggono vantaggio dalla LASERTERAPIA

  • Patologia artro-reumatica:
  • Artrosi Sciatalgie Poliartriti scapolo-omerale Poliartriti delle mani e dei piedi Epicondiliti Artrosi dell'anca
  • nelle fasi iniziali Gonalgie con e senza versamento Torcicollo Lombaggini Miositi.
  • Traumatologia sportiva:
  • Stiramenti e strappi muscolari Distorsioni articolari Epicondiliti Tendiniti Contusioni Ematosi ed ecchimosi
  • Borsiti.
  • Terapia dermatologica:
  • Edemi venosi Postumi di flebite Dermatosi varicose Ulcere varicose Herpes Zoster Acne cistica Esiti di acne
  • Particolari casi di dermatiti.
  • Terapia riabilitativa:
  • Riabilitazione motoria articolare dopo la rimozione di apparecchi gessati o interventi chirurgici ortopedici
  • Terapie specialistiche:
  • Sinusiti Ipertrofia dei turbinati Riniti ribelli Faringiti croniche Gengiviti Crisi emorroidarie acute

 

Patologie che traggono vantaggio dalla MAGNETOTERAPIA

 

  • In medicina dello sport:
  • Pubalgia, tendinite, contratture e strappi muscolari, distorsioni, contusioni.
  • In reumatologia:
  • artrosi, artriti, malattie degenerative dell’apparato scheletrico, osteoporosi, reumatismo articolare.
  • In Fisiatria e riabilitazione:
  • in tutti gli esiti di fratture, nel ritardo di consolidamento delle fratture, per agevolare le manovre riabilitative nei postumi di ictus o di elegie; in affezioni che influenzano Feccitabilità del sistema nervoso periferico.

 

Patologie che traggono vantaggio dalla ULTRASUONOTERAPIA

 

  • Patologie dell’apparato locomotore in cui si desidera un effetto antalgico.
  • Sciatalgie e nevriti in genere (intensità ridotta ed irradiazione lungo la proiezione cutanea del tronco nervoso da trattare).
  • Periartrite scapolo-merale: la terapia con ultrasuoni è in grado di disgregare le calcificazioni e di favorire il riassorbimento delle deposizioni di sali di calcio.
  • Epicondilite.
  • Morbo di Dupuytren.
  • E’ utile per migliorare l’efficacia delle sedute di cinesiterapia.
  •  

Patologie che traggono vantaggio dalla RADARTERAPIA

  • Contusioni e distrazioni muscolari.
  • Cervico-brachialgie.
  • Paradentosi
  • Epicondiliti
  • Fibromiositi
  • Tenosinoviti
  • Morbo di Raynaud.

 

Patologie che traggono vantaggio dalla ELETTROTERAPIA DI STIMOLAZIONE MUSCOLARE

  • Ipotrofia muscolare ex non usu.
  • Paralisi per lesione del secondo neurone.
  • È importante sottolineare, in primo luogo, che l’elettroterapia di stimolazione non possiede alcuna influenza terapeutica sui processi di degenerazione e rigenerazione del neurone motore. Essa invece mira ad intervenire direttamente sul metabolismo muscolare, prevenendo e ritardando i fenomeni di metaplasma fibrosa che fatalmente conseguono alla sospensione dell’impulso nervoso fisiologico.
  • Il mantenimento del tono e del trofismo muscolare è della massima importanza nel superamento dei fenomeni paralitici, in quanto permette che lo spontaneo processo di reinnervazione trovi un terreno confacente al recupero funzionale.
  • Ipotrofie muscolari ex non usu, nelle quali il deficit è spesso provocato da immobilizzazione prolungata in apparecchio gessato, l’elettrostimolazione induce rapidamente un miglioramento del tono e del trofismo. Appena possibile, in questi casi, è della massima importanza l’associazione di una opportuna cinesiterapia.
  • Le paralisi per lesione del secondo neurone motore possono essere dipendenti da danni neurologici a sede radicolare, nei plessi, nei tronchi nervosi periferici. In queste forme, di comune osservazione per il costante incremento dell’infortunistica lavorativa, del traffico e domestica, l’elettroterapia rappresenta il trattamento di elezione, unitamente agli interventi di microchirurgia ricostruttiva. All’elettroterapia di stimolazione, eseguita in modo accurato e per periodi prolungati, di devono risultati clinici estremamente brillanti.
  • Patologie che traggono vantaggio dalla IONOFORESI
  • Malattie circolatorie periferiche.
  • Affezioni artrosiche e post-traumatiche.
  • Nevralgie.
  • Tendiniti ed affezioni infiammatorie in genere

 

Patologie che traggono vantaggio dalle correnti diadinamiche

  • La terapia con le correnti diadinamiche è usata a scopo analgesico e decontratturante
  • Patologie che traggono vantaggio dal Tecarterapia
  • La tecarterapia può essere applicata con successo su molte patologie, in ambito sportivo,
  • reumatologico, ortopedico. Utile nella spalla dolorosa, nell'artrosi del ginocchio, nelle contusioni, e nelle lesioni muscolari.

P.I. 04003580877. Presidio dr. Grassi Via Rosmini n° 53, 95014 Giarre (CT)